Master valutazione e diagnosi DSA
master valutazione e diagnosi dsa



Obiettivi

Il Master Online fornisce conoscenze e strumenti clinici e operativi per lavorare nella valutazione diagnostica dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

La Legge n.170 del 2010 riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

Negli ultimi anni si assiste ad una maggiore sensibilizzazione a riguardo di studenti considerati ingiustamente e superficialmente “svogliati” o “incapaci”, in favore di una crescita di richieste di valutazioni. Il numero sempre maggiore di ragazzi in attesa di una valutazione non trova risposta adeguata nel Sistema Sanitario Nazionale, impreparato a gestire i grandi numeri, sia per scarse risorse economiche sia per carenza di personale specializzato.

Le lunghe liste d’attesa trovano una risposta in equipe multidisciplinari private che per legge possono effettuare la valutazione diagnostica dei DSA: psicologo, logopedista, neuropsicomotricista, neuropsichiatra infantile.

La normativa circa l’accreditamento dei privati per la certificazione dei DSA varia tra le diverse regioni. Infatti, perché una diagnosi di DSA possa avere valore di certificazione, è necessario che questa sia stata redatta dal SSN o da un’equipe privata accreditata.

Il Master fornisce gli strumenti conoscitivi e operativi adeguati alla valutazione diagnostica e alla riabilitazione dei disturbi specifici dell’apprendimento, in riferimento alle linee guida della più recente Consensus Conference a livello nazionale.

Nel dettaglio, gli obiettivi del Master:

  • Fornire conoscenze teoriche fondamentali di Neurologia e Neuropsicologia e legislative fondamentali per lavorare nella valutazione dei DSA;
  • Fornire conoscenze circa il quadro epidemiologico-sociale dei DSA;
  • Fornire conoscenze circa i criteri diagnostici e le caratteristiche dei DSA;
  • Fornire conoscenze dettagliate circa gli strumenti di valutazione dei DSA;
  • Fornire conoscenze dettagliate circa la modalità di somministrazione, scoring e valutazione dei risultati degli strumenti diagnostici dei DSA;
  • Fornire conoscenze e competenze per gestire la relazione diagnostica con il minore e la sua famiglia;
  • Fornire conoscenze e competenze per gestire l’iter diagnostico in equipe multidisciplinare;
  • Fornire conoscenze per strutturare e scrivere una relazione diagnostica dei DSA.



PROGRAMMA


Il Master online ha una durata complessiva di 150 ore di formazione articolate in:

  • Videolezioni: 9 ore
  • Questionari di apprendimento: 1 ora
  • Materiale integrativo: 60 ore
  • Studio personale e stesura della tesina finale: 80 ore

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Il master è organizzato in 2 moduli e 11 macro-lezioni. Le lezioni sono state suddivise in diverse videolezioni, in modo tale da rendere più agevole la formazione in piattaforma.

Il primo modulo del corso è prettamente teorico e propedeutico al secondo; è infatti pensato per fornire le conoscenze fondamentali per approcciarsi alla valutazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento, di cui si parlerà approfonditamente nel secondo modulo.

Nel secondo modulo si approfondiscono, con lezioni sia teoriche sia applicative, tutte le conoscenze, le metodologie e gli strumenti necessari per la valutazione diagnostica dei DSA.

INTRODUZIONE
MODULO I
Il modulo fornisce le conoscenze teoriche funzionali alla comprensione della diagnosi e alla costruzione di un linguaggio esperto nell’ambito dei DSA, in modo da rendere possibile la comunicazione e la presa in carico multidisciplinare.
  • Lezione 1: Nosografia, epidemiologia, eziologia dei DSA – Consensus Conference (3 videolezioni)
Nella prima lezione verrà fornita una definizione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento ai fini dell’inquadramento nosografico, in linea con quanto riportato nel documento della Consensus Conference. Inoltre, sarà analizzata la diffusione del disturbo in Italia, secondo i dati più recenti riportati dal MIUR. Infine, verranno esplorate le cause e i fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppo di un Disturbo Specifico dell’Apprendimento.
  • Lezione 2: Legislazione e scuola (4 videolezioni)
Nella seconda lezione verrà esaminata la normativa emanata a tutela dei DSA, che consente di salvaguardare i loro diritti e rispondere in maniera adeguata ai loro bisogni. Nello specifico, si farà riferimento:
– alla legge 170 del 2010, che garantisce il diritto allo studio dei bambini con DSA;
– alle Linee guida del MIUR del 2011, che illustrano i percorsi didattici da privilegiare in presenza di alunni con DSA;
– all’art. 11 e 20 del D.Lgs. n. 62 del 2017, che regolamenta la valutazione dei DSA.
  • Lezione 3: Fondamenti neuropsicologici dei disturbi di apprendimento (2 videolezioni)

Obiettivo di questa lezione sarà fornire un quadro delle conoscenze acquisite sulle basi neuropsicologiche dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento, facendo riferimento ad alcune delle più importanti ipotesi teoriche avanzate dagli studiosi.

In particolare, ci soffermeremo su ipotesi unicausali , che considerano i vari disturbi dell’apprendimento come il risultato di una specifica disfunzione neuropsicologica, e su ipotesi multifattoriali, che, invece, considerano i DSA come il prodotto di più fattori disfunzionali.

  • Lezione 4: Neuropsicologia delle funzioni esecutive (3 videolezioni)

In questa lezione esploreremo le funzioni cognitive alla base dell’apprendimento, che in neuropsicologia sono indicate con il termine Funzioni Esecutive (FE).

  • Lezione 5: Comorbilità nel disturbo specifico dell’apprendimento
Nella quinta lezione verranno esplorati i problemi emotivi e comportamentali che possono presentarsi in associazione ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ossia verranno indicate tutte le patologie che possono coesistere insieme ai DSA, in assenza di una relazione tra loro di tipo causale o monopatogenetica.
  • Lezione 6: Aspetti emotivo-motivazionali implicati nelle difficoltà di apprendimento
Nell’ultima lezione del primo modulo affronteremo gli aspetti emotivo-motivazionali che frequentemente caratterizzano i bambini con difficoltà di apprendimento. Inoltre, verranno forniti dei suggerimenti pratici sui messaggi da veicolare e da non veicolare ai bambini per aumentare il piacere di apprendere e la voglia di provare.
MODULO II
Le lezioni del secondo modulo forniscono conoscenze teorico-pratiche sull’assessment neuropsicologico e neuropsicopatologico (mediante colloqui clinici e test standardizzati), sulla valutazione e diagnosi dei pazienti con DSA e sulla presa in carico del paziente e della famiglia.
  • Lezione 7: Il Disturbo Specifico di Lettura – modelli teorici di riferimento, caratteristiche cliniche e criteri diagnostici, procedure diagnostiche e strumenti di valutazione (7 videolezioni)

Nel corso di questa lezione verranno definiti e spiegati i criteri diagnostici per la Dislessia e i modelli teorici più accreditati di apprendimento della lettura, distinguendo l’abilità di decodifica da quella di comprensione del testo.

Ci si riferirà alle peculiarità dell’abilità di lettura per la lingua italiana descrivendone l’evoluzione nei bambini normotipici e nei bambini con Dislessia.

Verranno descritti i paramenti di valutazione dell’abilità di lettura (decodifica e comprensione) e gli strumenti di valutazione più utilizzati dal clinico per una diagnosi di I e di II livello.

Infine, verrà fatto un riassunto della procedura di valutazione del disturbo di lettura elencando le fasi principali dell’intero iter diagnostico.

  • Lezione 8: I Disturbi Specifici di Scrittura – modelli teorici di riferimento, caratteristiche cliniche e criteri diagnostici, procedure diagnostiche e strumenti di valutazione (8 videolezioni)

La lezione analizzerà i due Disturbi Specifici dell’Apprendimento a carico della scrittura: la Disortografia e la Disgrafia.

Per ciascun disturbo verranno definiti e spiegati i criteri diagnostici. Verranno, inoltre, presentati i modelli teorici più accreditati di apprendimento della scrittura, distinguendone la componente ortografica e quella grafo-motoria e verrà descritta l’evoluzione dell’apprendimento della scrittura nei bambini normotipici e nei bambini con Disortografia o Disgrafia.

Saranno esplicitati i paramenti di valutazione dell’abilità di scrittura nelle sue 2 componenti e gli strumenti di valutazione più utilizzati dal clinico per una diagnosi di I e di II livello.

Infine, verrà fatto un riassunto della procedura di valutazione dei due disturbi di scrittura, elencando le fasi principali dell’intero iter diagnostico.

  • Lezione 9: Il Disturbo Specifico di Calcolo – modelli teorici di riferimento, caratteristiche cliniche e criteri diagnostici, procedure diagnostiche e strumenti di valutazione (15 videolezioni)
Nel corso di questa lezione verranno dapprima affrontate le principali teorie che hanno tentato di dar conto dello sviluppo dell’intelligenza numerica, esplicitando i due modelli neuropsicologici ad oggi maggiormente accreditati (Modello del Triplo Codice di Deahene e Modello Modulare di McCloskey). Si parlerà poi di cosa avviene quando i processi sottostanti la cognizione numerica risultano compromessi, come nel caso della Discalculia. Si entrerà nel vivo del Disturbo Specifico del calcolo specificandone le caratteristiche cliniche, i criteri diagnostici e l’iter valutativo (diagnosi di I e II livello). Verranno fornite indicazioni dettagliate sull’utilizzo dei principali test standardizzati ad oggi in uso in Italia per la valutazione delle abilità numeriche e di calcolo.
  • Lezione 10: Stesura della relazione diagnostica e restituzione (3 videolezioni)

Questa lezione analizzerà nel dettaglio i vari passaggi da seguire per stilare una relazione diagnostica che rispetti le indicazioni fornite dal P.A.R.C.C.

Verranno dunque esplicitate tutte le informazioni, le sezioni e i contenuti che dovranno essere presenti in relazione e il corsista verrà così accompagnato nel delicato percorso che porta alla formulazione diagnostica vera e propria. Infine, verrà delineato il momento finale della restituzione della relazione alla famiglia del bambino/ragazzo con DSA.

  • Lezione 11: Casi clinici – dimostrazione guidata della somministrazione di tutti i test e del processo di valutazione diagnostica, dalla presa in carico alla stesura della relazione finale (7 videolezioni)
In questa lezione verranno mostrati tre casi clinici di alunni con DSA e per ciascun di essi si porrà il focus su un particolare Disturbo Specifico dell’Apprendimento (disturbo di lettura, di scrittura e di calcolo). Per ogni caso clinico verrà mostrata la fase di raccolta anamnestica, la procedura valutativa che riguarderà la somministrazione, lo scoring e la discussione dei risultati di tutti i test somministrati ed infine la conclusione diagnostica.
  • QUESTIONARIO FINALE
Il Questionario finale presenta quesiti volti a valutare la formazione sull’intero programma svolto.
  • MATERIALI E CONCLUSIONI
A conclusione del Master sono disponibili per il download le slide di tutte le lezioni, i materiali integrativi e la bibliografia di riferimento, utili all’approfondimento del programma.
  • TESINA FINALE
A conclusione del Master è richiesta l’elaborazione di una tesina su un argomento in programma, a scelta del corsista facoltativa.

Chi siamo

DSAnet nasce con l’intento di fornire un servizio di:valutazione diagnostica, training cognitivo, tutoring,  ai bambini e ragazzi con Disturbi Specifici di Apprendimento e alle loro famiglie, utilizzando un’ampia rete di operatori specializzati nei diversi aspetti in cui si articola l’intervento stesso.

Area personale

diventa partner dsa

© IGEACPS Srl All Rights Reserved. - C.F./P.IVA 02158840682 - Iscrizione alla Camera di Commercio di Pescara: REA PE-158032 - Capitale sociale 76.000 € I.V.

Area personale